Fotografia l’archivio dei sentimenti?


Sappiamo che il tempo sbiadisce i ricordi e le emozioni, anche le più belle, e per questo cerchiamo di dare fisicità, concretezza, immutabilità a questi momenti. La fotografia è stata da sempre un’alleata per vivere e ri-vivere le emozioni passate, garanzia che quanto vissuto sarebbe rimasto con noi. Il lavoro sempre più online, dati e file viaggiano in rete e spesso in molti lavori l’unico contatto fisico è con la tastiera ed il mouse del computer forse è per questo che cerchiamo nell’intimità oggetti tangibili che ci parlino di emozioni e che abbiano una valenza affettiva.
La tecnologia che smaterializza il nostro lavoro torna a darci una mano. Il fotolibro moderno album della nonna dove venivano aggiunte le foto, fissate con cura alle pagine, con un bigliettino con la data. Quanto più questo oggetto assume una fisicità distinguibile e non standardizzata e diventa unico nel materiale, nella cura posta nella produzione, nell’allestimento tanto più diventa un vero cool object, un oggetto che si può amare come i ricordi che protegge.
Paperblog : le migliori informazioni in diretta dai blog